Imazalil (Enilconazolo)

123Qualche giorno fa in seguito ad un post sulla nostra pagina facebook ci è arrivato un commento dove veniva chiesto se le nostre arance fossero trattate con l’Imazalil. Premettendo che le nostre arance non sono trattate dopo la raccolta ma vengono semplicemente calibrate (misurate) ed incassettate, casi rari se vengono lavate e spazzolate, ci siamo impegnati ad approfondire l’argomento.

E’ risaputo che gli agrumi subiscono diversi trattamenti dopo la raccolta per migliorare l’estetica e favorirne l conservazione. Alcuni di questi trattamenti non costtuiscono danni per la salute, altri invece possono averne qualche possibilità, è il caso dell’Imazalil.

L’Imazalil è un fungicida che funge da conservante per gli agrumi (principalmente nelle arance) e per i tuberi , impiegato dopo la raccolta, per proteggerli da muffe e funghi.

Ha un colore leggermente giallo ad olio solidificato marrone.

ImazalilL’ UE ha consentito il suo uso in agricoltura ed ha obbligato a segnalarlo sulle etichette dei prodotti in cui è impiegato.

Esso è un inibitore selettivo della biosintesi dell’ergosterolo, componente essenziale delle molecole cellulari di funghi e lieviti, il che comporta cambiamenti irreversibili nei processi enzimatici e di permeabilita’ della membrana con conseguente inibizione della crescita cellulare.

In seguto a studi su roditori l’enilconazolo è stato identificato come probabile cancerogeno per l’uomo. In seguto ad altri studi riguardanti la sua concentrazione negli agrumi il rischio di cancro è stato definito molto basso, quindi insignificante. Per qunto riguarda l’esposizione a cibo e acqua, l’Imazalil, ha un grado di mobilità molto basso e quindi ha un livello di cntaminazione dell’acqua potabile molto basso.

Un fungicida con simile impiego è il Tibendazolo, un solido bianco che in soluzione diventa incolore, che viene utilizzato anche come antiparassitario.

200px-Thiabendazole_structure

In dosi eccessive risulta tossico, causando disturbi all’intestino e al fegato. Provoca anche danni nei piccoli nella fase dello svezzamento.

Gli effetti collaterali sull’uomo includono nausea, vomito, perdita di appetito, diarrea, vertigini, cefalea e in casi rari  anche ronzio alle orecchie, disturbi visivi, mal di stomaco, febbre, affaticamento, aumento della sete e aumento o riduzione dell’urina prodotta.

Non ne sono stati rilevati effetti cancerogeni o mutageni.

Le informazioni qui riportate non sono né consigli medici né hanno lo scopo di recare danni alle ditte produttrici o alle aziende che ne fanno uso, hanno il semplice scopo di illustrare l’argomento.

Fonte immagini: Wikipedia

 

Una risposta

  1. Salve,
    facendo ricerche sull’argomento ho trovato il vostro articolo.
    Sono in cerca di informazioni, ma si sa che uno dei difetti di internet è che di informazioni ce ne sono fin troppe e di più variegate.
    Voi sapreste per caso dirmi se delle arance trattate con imazalil e904, risulta compromessa anche la polpa?
    Sono abbastanza preoccupata perché personalmente le utilizzo solo per spremute la mattina e mi è appunto capitato di acquistarle!
    Purtroppo non c’è abbastanza informazioni su queste tematiche per ovvi motivi.
    Vi ringrazio anticipatamente comunque per l’attenzione prestatami.

Lascia un commento